Passalapenna.it   Condividi su Facebook  Seguici via email  Entra Entra
leggi le citazioni precedenti
Un libro sogna. Il libro è l'unico oggetto inanimato che possa avere sogni. (E. Flaiano)
leggi le citazioni successive
Home | Le nostre Recensioni | Dettaglio Recensione

Dettaglio recensione

RecensioneScritto da :  DANIELA DOMENICI   Voto :  voto in stellevoto in stellevoto in stellevoto in stellevoto in stelle
 Titolo :  La storia senza fine
 Autore :  Tiziana Mignosa
 Scritto il :  07-02-2009

 “E’ una storia senza fine… ma non perché sia priva di finale, come erroneamente potrebbe apparire a chi non vede oltre le apparenze materiali, ma perché non può esserci una conclusione in quanto è una vicenda cosmica che esiste da sempre, una storia eterna che, pur manifestandosi anche nel tempo, travalica gli stessi confini materiali andando oltre il visibile, oltre il tempo e lo spazio, quindi senza inizio e senza fine...” Ecco le parole con cui Tiziana Mignosa spiega perché ha intitolato così il suo libro “La storia senza fine” edito da Edizioni Creativa nella collana “Declinato al femminile”. Tiziana è alla sua seconda esperienza letteraria, la prima è stata una silloge di cinquanta poesie, dal titolo “I segreti del cielo”, pubblicata dalla stessa casa editrice. In entrambi i libri Tiziana narra una storia d’amore che non è la solita, usuale, banale storia a cui possiamo essere abituati attraverso le telenovelas televisive o i romanzi d’appendice; è la storia dell’incontro terreno tra due anime affini che si sono già amate in un’altra vita e che tornano ad incontrarsi e ad amarsi sul nostro pianeta. In questa prospettiva non è importante l’età anagrafica dei due protagonisti, anche se pare che sia così, né la collocazione geografica della storia, potrebbe aver luogo dovunque nel mondo: l’amore tra queste due anime va al di là dell’apparenza fisica, è una consonanza di visione del mondo, è sentire e amare ciò a cui la gente non fa caso, è condividere la voglia di follia, di fare cose pazze come collezionare arcobaleni o pensieri felici. “Dedico questo libro a tutte quelle persone che, nonostante tutto, continuano a sognare e ad amare la bellezza non arrendendosi mai neanche di fronte ai dolori più grandi perché hanno imparato a vedere oltre”: con questa dedica iniziale Tiziana ci fa entrare in punta di piedi nella sua storia che si dipana durante un arco di tempo indefinito dal timido sorgere di questo amore tra tanti dubbi, soprattutto da parte di Teano, fino alla sua colorata e dolcissima esplosione. La scrittrice alterna, nel corso della narrazione, inserimenti di lettere scambiate tra i due protagonisti, pagine di diario, poesie e fiabe che contribuiscono a rendere la lettura della storia molto avvincente, piacevole e varia. Ma, nonostante questo, non è un libro che non può esser letto tutto d’un fiato, vi consigliamo di soffermarvi su alcune frasi e sottolinearle per ritornarci a rimeditarle. Una cosa è sicura: è una storia per un pubblico selezionato di lettori, non per chi ama i fotoromanzi o le fiction, non ci sono intrecci familiari complicati né scene hard: anche i momenti di passione tra i due protagonisti vengono descritti con una delicatezza di toni che non toglie nulla al pathos del momento ma anzi, forse, rende ancora più sensuali quelle scene d’amore. Vogliamo concludere sottolineando che la delicatissima e intensa storia d’amore al centro del libro è naturalmente frutto della fantasia dell’autrice che ha voluto narrarla sia sotto forma di silloge poetica, come detto precedentemente, che in questa veste narrativa.
 
 
 
RecensioneAltre recensioni scritte da DANIELA DOMENICI
 
RecensioneAltre recensioni di libri scritti da Tiziana Mignosa
 
RecensioneAltre recensioni di questo libro
 
RecensioneTorna all'elenco delle recensioni





© 2008 Passalapenna! - A cura di Emilio Domenicucci Contatti | Webmaster