Passalapenna.it   Condividi su Facebook  Seguici via email  Entra Entra
leggi le citazioni precedenti
Alcuni libri vanno assaggiati, altri inghiottiti, pochi masticati e digeriti. (Francis Bacon)
leggi le citazioni successive
Home | Le nostre Recensioni | Dettaglio Recensione

Dettaglio recensione

RecensioneScritto da :  Edom70   Voto :  voto in stellevoto in stellevoto in stelle
 Titolo :  L’ottava vita (per Brilka)
 Autore :  Nino Haratischwili
 Scritto il :  06-08-2020

 

Leggere le prime pagine di questo romanzo dà la sensazione di
trovarsi davanti ad un puzzle da ricomporre le cui tessere sono state
appena rovesciate su un tavolo. Una mano paziente prende una tessera, la
osserva e la accosta ad un’altra per controllare se l’incastro avviene
alla perfezione. Una bambina che parte di nascosto, una zia che viene
incaricata di ritrovarla, una storia famigliare che è all’origine della
partenza, una bisnonna danzatrice, un tappeto rosso, la Russia, un
tenente che si innamora, una bambina che cade da cavallo… qual è la
sequenza giusta? Quale storia è nascosta in quei tasselli o nei fili che
compongono la trama del tappeto rosso lasciato in eredità a Christine?
“Tu sei un filo, io sono un filo, insieme formiamo un piccolo ornamento,
e insieme a molti altri fili formiamo un motivo. I fili sono tutti
diversi, diversamente grossi o sottili, tinti con diversi colori. Se li
prendi singolarmente i motivi sono difficili da distinguere, ma se li
osservi legati l’uno all’altro rivelano storie fantastiche”. Così inizia
il racconto di Niza, figlia di una madre distante e nipote di un uomo
che l’ha detestata dal momento della sua nascita; sorella di una ragazza
dai capelli d’oro e amata incondizionatamente dalla bisnonna Stasia. Ma
il racconto di Niza non si ferma a lei: dalle sue origini, dai suoi
ricordi, prosegue e si completa nella storia di Brilka, sua nipote,
figlia di Daria, che un giorno parte per Vienna per trovare delle
risposte.

 
 
 
RecensioneAltre recensioni scritte da Edom70
 
RecensioneAltre recensioni di libri scritti da Nino Haratischwili
 
RecensioneAltre recensioni di questo libro
 
RecensioneTorna all'elenco delle recensioni





© 2008 Passalapenna! - A cura di Emilio Domenicucci Contatti | Webmaster